Al momento stai visualizzando Ansia nei bambini: sintomi

Ansia nei bambini: sintomi

Rating post

Spesso i bambini sperimentano paure e preoccupazioni che li portano a sentirsi tristi, angosciati e demotivati. La prima forma di paura che i bambini provano è legata alla primissima infanzia, al timore di essere lontani dai genitori o dalle figure di riferimento.

In seguito, eventi “traumatici” possono tradursi in timori e fobie. Per evento traumatico non s’intende per forza un evento oggettivamente sconvolgente, ma un evento che il bambino percepisce come tale. In questo articolo indagheremo le radici dell’ansia infantile, i sintomi e le possibili soluzioni. Se tuo figlio o tua figlia soffrono di questo problema, qui troverai tante informazioni utilissime.

Il disturbo d’ansia nell’infanzia

Quando un bambino non supera le paure e le preoccupazioni della prima infanzia, quando vive in un contesto nel quale non si sente al sicuro o a suo agio o quando percepisce gran parte degli eventi o delle interazioni con i coetanei o con gli adulti come “traumatici”, potremmo trovarci di fronte a un disturbo d’ansia nell’infanzia (o nell’età evolutiva).

Ecco alcuni esempi di questo disturbo:

  • Provare paura quando si è lontani dai genitori (ansia da separazione).
  • Provare paura estrema per un qualcosa o una situazione specifica, come animali, insetti, andare dal medico, ecc. (fobia).
  • Aver paura della scuola o di altri luoghi dove ci sono persone (ansia sociale).
  • Provare angoscia per il futuro e temere che possa succedere qualcosa di brutto (ansia).

Ansia nei bambini: sintomi generali

Gli attacchi di panico o una forte e improvvisa ansia nei bambini possono accompagnarsi a sintomi come:

  • battito cardiaco accelerato,
  • difficoltà a respirare,
  • capogiri,
  • affaticamento,
  • tremore,
  • sudorazione.

L’ansia nei bambini può presentarsi come uno stato di agitazione, come una propensione a isolarsi, oppure può rendere i bambini irritabili e può portarli ad assumere atteggiamenti spiacevoli. Un altro sintomo piuttosto comune possono essere i disturbi del sonno.

Ansia nei bambini: sintomi fisici

Quando parliamo di ansia nei bambini, i sintomi fisici sono molto comuni. Tra i sintomi fisici troviamo:

  • mal di testa,
  • tensione muscolare,
  • mal di pancia.

Attenzione però: spesso non basta parlare con il bimbo o osservare i sintomi fisici per capire se prova ansia o meno. I bambini possono assumere, a seconda dei casi, due comportamenti contrastanti. Potrebbero nascondere quello che provano, tenendo per sé le loro preoccupazioni, per paura “che siano sbagliate” o per non essere etichettati come dei “piagnucoloni”. Oppure, potrebbero accusare dei sintomi per evitare ciò che fa loro paura. Un esempio è quando il bimbo o la bimba dice di avere un forte mal di pancia per non andare a scuola.

Riconoscere l’ansia infantile, oltre i sintomi

Se tu e le insegnanti sospettate che il bimbo o la bimba abbia paura di qualcosa, ma non vuole o non sa raccontare cosa succede, né è possibile capire cosa sente, è possibile che manifesti alcuni comportamenti che potrebbero essere annoverati tra i sintomi di ansia infantile.

I comportamenti più ricorrenti nei bambini che soffrono d’ansia sono:

  • Essere tristi o provare rabbia piuttosto spesso.
  • Non voler fare cose che di solito i bambini trovano divertenti.
  • Cambiamenti nelle abitudini alimentari: mangiare molto di più o molto meno del solito.
  • Cambiamenti delle abitudini di sonno: dormire molto di più o molto meno del normale.
  • Difficoltà di attenzione o concentrazione.
  • Sentirsi inutili, tristi e ritenersi responsabili anche di colpe che non hanno.
  • Mostrare comportamenti lesivi verso sé stessi o gli altri (che siano coetanei, adulti o animali).

Cosa fare se sospetti che tuo figlio soffre di ansia infantile (o ha i sintomi)?

Se sospetti che tuo figlio soffra di ansia infantile o mostra i sintomi, la prima cosa da fare è rivolgerti a uno specialista di psicologia infantile che ti aiuterà a individuare il problema. Infatti, potrebbe non trattarsi solo di ansia nei bambini: i sintomi descritti in questo articolo possono indicare altri disturbi, per esempio dei disturbi di comportamento o dell’umore. Potrebbe, inoltre, trattarsi di una condizione passeggera che si risolverà da sola non appena l’evento traumatico sarà superato o verrà elaborato correttamente.

Uno specialista della psicologia infantile saprà decidere il trattamento più giusto in base alla situazione del bimbo. L’approccio più comune per i disturbi d’ansia infantile, ma anche degli adulti, è la terapia comportamentale cognitiva. Si tratta di una terapia mirata proprio a trattare l’ansia o la depressione. Se il bambino è abbastanza grande, lo aiuterà a trasformare i pensieri negativi in pensieri positivi e ad adottare comportamenti più efficaci per gestire quello che gli succede ogni giorno. Se il bimbo è piccolo, questa coinvolgerà anche i genitori.

Una terapia cognitivo-comportamentale può portare il bambino a gestire l’ansia infantile e i sintomi in modo consapevole e sicuro, magari esponendo gradualmente e in modo controllato il piccolo paziente al fattore traumatico. Per esempio, una bimba che ha paura dei cani può essere pian piano avvicinata a un dolcissimo cane da terapia che l’aiuterà, con pazienza e affetto, ad affrontare la sua fobia.

Un trattamento per l’ansia nei bambini e dei sintomi può anche includere dei cambiamenti nello stile di vita, nell’alimentazione, nelle abitudini di sonno, nell’attività sportiva, intraprendere uno sport o un’attività – fisica o mentale – che faccia sentire sicuri e motivati e che dia la soddisfazione di raggiungere degli obiettivi, come cominciare a praticare uno sport o imparare a suonare uno strumento.

Cosa puoi fare adesso?

Tutti i bambini hanno il diritto di vivere e crescere in modo sano e in uno stato psicologico ottimale. Se sospetti che il tuo bimbo o la tua bimba abbia l’ansia infantile o ne mostra i sintomi, puoi chiedere il parere dei nostri esperti. Abbiamo un’equipe medica pronta a supportarti nel caso in cui tu o le persone che ami abbiate bisogno di una guida per superare un momento di difficoltà che riguarda la salute (fisica e mentale). I nostri specialisti aiuteranno i bambini a capire il loro stato d’ansia e forniranno consigli utilissimi per superare questo scoglio e consentire al bimbo o alla bimba di tornare a vivere una vita serena.

Autore:
Dott.ssa Vittoria Martelli
Laurea in Biotecnologie Mediche