Al momento stai visualizzando I sintomi dell’ansia sociale

I sintomi dell’ansia sociale

Rating post

Chi soffre di ansia sociale?

Chiunque, nel corso della propria vita, può sperimentare i tipici sintomi dell’ansia sociale: è infatti normale avvertire nervosismo in alcune situazioni sociali. Ad esempio, l’incontro con una persona o la presentazione di fronte ad un pubblico può scatenare una sorta di agitazione nello stomaco.

Tuttavia, nel contesto del disturbo d’ansia sociale, anche le interazioni quotidiane possono suscitare ansia, autoconsapevolezza ed imbarazzo a causa della paura di essere giudicati negativamente dagli altri.

Il disturbo d’ansia sociale può portare all’evitamento delle situazioni che ne sono la causa, generando conseguenze negative sulla vita quotidiana. I sintomi dell’ansia sociale possono, infatti, influire in modo significativo sulle relazioni interpersonali, sulla routine, sul lavoro, sulla scuola o su altre attività.

sintomi dell'ansia sociale cura terapia trattamento

Si tratta di sintomi dell’ansia sociale?

La timidezza o il disagio che si provano in alcune situazioni non rappresentano necessariamente indicatori di un disturbo d’ansia sociale, in particolare quando si tratta di bambini o adolescenti. I livelli di comfort di ognuno nei contesti sociali possono variare a seconda dei tratti della personalità e delle esperienze di vita. Alcune persone sono di natura riservata, mentre altre sono più socievoli.

A differenza della normale tensione quotidiana, i sintomi dell’ansia sociale sono caratterizzati dalla presenza di paura, agitazione ed evitamento che interferiscono con le relazioni interpersonali, la routine giornaliera, il lavoro, la scuola o altre normali attività.

L’ansia sociale è un disturbo d’ansia che si caratterizza per la paura persistente e irrazionale di situazioni sociali o di eventi in cui la persona deve partecipare e teme di essere giudicata o criticata. Questa paura può avere un impatto significativo sulla vita quotidiana della persona.

I sintomi dell’ansia sociale

I sintomi dell’ansia sociale possono variare da persona a persona, ma alcuni dei sintomi più comuni includono:

  • paura di situazioni in cui si può essere giudicati negativamente;
  • intensa paura di interagire o parlare con gli estranei;
  • difficoltà a parlare in pubblico o a sostenere una conversazione;
  • paura di manifestare sintomi fisici imbarazzanti, come arrossire, sudare, tremare o avere una voce tremolante;
  • evitare di parlare con le persone;
  • evitare le situazioni in cui si potrebbe essere al centro dell’attenzione;
  • preoccupazione del giudizio degli altri;

I sintomi dell’ansia sociale hanno anche manifestazioni fisiche, tra cui:

Normalmente i sintomi devono essere presenti da almeno 6 mesi perché possa essere diagnosticato un disturbo di ansia sociale.

Le cause

Si sospetta che il rischio di sviluppare il disturbo d’ansia sociale abbia cause genetiche.

Diversi studi hanno dimostrato che alcune parti del cervello sono coinvolte nella regolazione della paura e dell’ansia, e che l’influenza genetica ha un ruolo nella modulazione di tali aree.

L’ansia sociale sarebbe quindi dovuta a una combinazione di fattori genetici, ambientali e psicologici. I ricercatori ritengono che possa essere legata a una predisposizione genetica, esacerbata da fattori ambientali come lo stress, il trauma e l’esposizione a situazioni sociali negative.

I fattori psicologici come la bassa autostima, la tendenza a preoccuparsi eccessivamente e la tendenza a criticare sé stessi possono accelerare il manifestarsi del disturbo

Attraverso l’indagine del meccanismo di interazione tra corpo e cervello nei soggetti con sintomi dell’ansia sociale, è possibile sviluppare trattamenti mirati: attualmente i ricercatori stanno approfondendo il ruolo dello stress e dei fattori ambientali nello sviluppo di tale disturbo.

Quanto durano i sintomi dell’ansia sociale

I sintomi dell’ansia sociale possono variare in termini di durata e gravità. In alcuni casi, possono essere episodici e scomparire senza trattamento. In altri casi, i sintomi possono essere cronici e richiedere trattamento a lungo termine.

Complicazioni

Qualora non vengano trattate le cause e i sintomi dell’ansia sociale, il disturbo può peggiorare gravemente la qualità della. L’ansia può interferire con l’attività lavorativa, scolastica e relazionale, dando luogo a:

  • bassa autostima;
  • difficoltà nell’assertività;
  • utilizzo di un linguaggio negativo per riferirsi a sé stessi;
  • ipersensibilità alle critiche;
  • scarsa abilità sociale;
  • isolamento e difficoltà nelle relazioni sociali;
  • insufficienze nei risultati accademici e lavorativi;
  • abuso di sostanze;
  • tentativi di suicidio;

La compresenza di altri disturbi d’ansia e alcune patologie mentali, in particolare il disturbo depressivo maggiore e problemi di abuso di sostanze, è spesso riscontrata in concomitanza con il disturbo d’ansia sociale.

Terapia

Ci sono diverse opzioni terapeutiche per trattare il disturbo e i sintomi dell’ansia sociale. Le più comuni terapie per combattere l’ansia sociale sono:

  • terapia cognitivo-comportamentale: aiuta le persone a identificare e modificare i pensieri e i comportamenti negativi che contribuiscono al manifestarsi del disturbo;
  • terapia farmacologica: prevede l’impiego di farmaci per il controllo dei sintomi dell’ansia sociale. I farmaci utilizzati sono:
    • antidepressivi, quali gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI) e gli inibitori della ricaptazione della serotonina-norepinefrina (SNRI). Gli antidepressivi SSRI e SNRI sono ampiamente utilizzati per curare la depressione, ma possono altresì risultare efficaci per trattare i sintomi del disturbo d’ansia sociale. Possono impiegare diverse settimane per produrre i loro effetti terapeutici e possono causare effetti collaterali, quali mal di testa, nausea o difficoltà nel dormire. Tuttavia, tali effetti collaterali di solito non sono gravi, soprattutto se si utilizzano dosaggi bassi;
    • beta-bloccanti: possono essere utilizzati per controllare alcuni sintomi dell’ansia sociale, come la frequenza cardiaca accelerata, la sudorazione e i tremori. Essi rappresentano spesso la prima scelta terapeutica per l’ansia da prestazione;
    • ansiolitici: quali le benzodiazepine, sono farmaci comunemente impiegati per il trattamento dei sintomi dell’ansia sociale e della depressione. Si tratta di farmaci potenti che iniziano a produrre effetto rapidamente. Tuttavia, alcuni individui possono sviluppare tolleranza e necessitare di dosi sempre maggiori per ottenere lo stesso effetto, o addirittura diventarne dipendenti. Pertanto, il medico può prescriverli solo per periodi di tempo limitati.

Autore

Dott.ssa Vittoria Martelli
Laurea in Biotecnologie Mediche