Al momento stai visualizzando Come combattere l’ansia da viaggio

Come combattere l’ansia da viaggio

Rating post

In un certo senso tutti, prima o poi, si trovano a combattere l’ansia da viaggio. Ma, in alcuni soggetti, la paura di visitare un luogo nuovo e sconosciuto e lo stress legato all’organizzazione del viaggio possono portare ad uno stato ansioso che può essere grave.

Sebbene non sia una condizione di salute mentale ufficialmente diagnosticata, per alcune persone è importante conoscere i mezzi e le terapie per combattere l’ansia da viaggio perché questa può raggiungere un livello tale da impedire loro di andare in vacanza o di godere di qualsiasi aspetto del viaggio o, semplicemente, di dover viaggiare per motivi di lavoro.

I sintomi comuni

Sebbene i sintomi dell’ansia siano diversi per ogni persona, se lo stato ansioso è legato al pensiero di dover viaggiare sia per motivi personali che lavorativi, i sintomi tipici sono:

  • tachicardia;
  • dolore al petto;
  • difficoltà a respirare;
  • nausea e diarrea;
  • agitazione;
  • difficoltà a concentrarsi;
  • insonnia

La sintomatologia tende a peggiorare con l’avvicinarsi della scadenza temporale, rendendo necessario trovare un rimedio per combattere l’ansia da viaggio prima che possa sfociare in un attacco di panico.

Durante un attacco di panico è comune avvertire battito cardiaco accelerato, sudorazione e tremore. Ci si può sentire disorientati, storditi e deboli. Alcune persone provano anche una sensazione di distacco dal corpo o dall’ambiente circostante.

come combattere l ansia da viaggio terapia naturale cure farmacologiche

Conoscere la causa per combattere l’ansia da viaggio

Per combattere l’ansia da viaggio è necessario conoscere la causa.

La causa principale è l’associazione di pensieri negativi con il viaggio che può dipendere da una serie di esperienze vissute.

Per esempio, in uno studio, il 65% delle persone che hanno subito un incidente stradale grave si trova a combattere l’ansia da viaggio.

L’associazione di pensieri negativi con il viaggio può aumentare lo stato ansioso in soggetti che sentono parlare o sentono notizie di esperienze di viaggio negative, come malattie gravi contratte in alcuni Paesi o incidenti aerei o di treni.

Come combattere l’ansia da viaggio

I fattori scatenanti portano ad un aumento dei sintomi ansiosi.

Questi fattori possono essere specifici del viaggio, come la semplice pianificazione dello stesso o l’imbarco su un aereo o su un traghetto. I fattori scatenanti possono essere anche elementi esterni come l’assunzione crescente di caffeina con l’avvicinarsi della partenza.

L’identificazione dei fattori scatenanti aiuta a combattere l’ansia da viaggio perché permette di evitarli in modo consapevole.

La psicoterapia può aiutare a identificare i fattori scatenanti e a risolverli prima del viaggio.

Identificare i fattori scatenanti

Tenendo presente che la collaborazione con un terapeuta può aiutare a combattere l’ansia da viaggio, esistono una serie di consigli che possono aiutare a limitare i sintomi.

Se l’ansia da viaggio sta influenzando negativamente la vostra vita, questi consigli possono aiutarvi a superarla.

Pianificare aiuta a combattere l’ansia da viaggio

L’elemento incerto, imponderabile, identificato dal dubbio “e se” è spesso causa dell’ansia pre viaggio. Anche se nessuno è in grado di pianificare ogni possibile scenario, è possibile avere un piano per alcuni dei più comuni, come ad esempio:

  • cosa succede se non ho più soldi?
  • E se mi perdo?
  • Cosa faccio se perdo il passaporto?
  • Cosa succede se mi ammalo durante il viaggio?

Pianificare in anticipo questi e altri scenari è un ottimo metodo per combattere l’ansia da viaggio soprattutto perché ci si accorgerà che la maggior parte dei problemi ha una soluzione semplice, anche durante il viaggio.

Rimedi naturali

Per combattere l’ansia da viaggio si possono utilizzare anche dei rimedi naturali: prodotti di origine naturale ricavati da foglie, piante, radici o bacche.

Tra questi, il CBD ha un ruolo promettente come terapia alternativa per la gestione dei disturbi d’ansia.

Nei diversi trial effettuati su campioni di pazienti affetti da disturbo d’ansia, il CBD è stato ben tollerato e associato a effetti avversi minimi o assenti.

o questi e altri scenari è un ottimo metodo per combattere l’ansia da viaggio soprattutto perché ci si accorgerà che la maggior parte dei problemi ha una soluzione semplice, anche durante il viaggio.

Tecniche di rilassamento

Per combattere l’ansia da viaggio si possono imparate le tecniche di rilassamento e usarle prima e durante il viaggio. La ricerca scientifica ha dimostrato che la meditazione consapevole può aiutare a ridurre significativamente i sintomi e a combattere l’ansia da viaggio.

La meditazione consapevole, anche conosciuta come mindfulness, è una pratica che consiste nel concentrarsi sull’esperienza del momento presente. Si tratta di una tecnica che aiuta a ridurre lo stress e l’ansia, migliorare la concentrazione e la qualità del sonno, e a sviluppare la capacità di affrontare meglio le difficoltà della vita.

Terapia farmacologica

Se la terapia, la pianificazione preventiva e l’identificazione dei fattori scatenanti non sono sufficienti a combattere l’ansia da viaggio, su indicazione medica, si può ricorrere ai farmaci. Esistono due tipi di farmaci comunemente prescritti: le benzodiazepine e gli antidepressivi.

Secondo una ricerca del 2017, gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI) sono i più efficaci per il trattamento dell’ansia a lungo termine.

Nel caso, invece, di un attacco di panico durante il viaggio, una benzodiazepina può fornire un sollievo a breve termine.

Si ricorda che i farmaci ansiolitici possono dare effetti collaterali anche gravi e come tali vanno assunti per breve periodo e solo dietro indicazione medica.

Autore

Dott.ssa Vittoria Martelli
Laurea in Biotecnologie Mediche