Al momento stai visualizzando Gastrite da ansia

Gastrite da ansia

Rating post

La gastrite da ansia è una condizione dello stomaco nota anche come dispepsia funzionale o dispepsia non ulcerosa. Sebbene la natura dei due fenomeni sia differente, anche la gastrite da ansia può causare sintomi simili, quali bruciore di stomaco, sensazione di dolore e nausea. Questo tipo di gastrite può essere scatenato da fattori emotivi come stress e nervosismo.

sintomi gastrite da ansia

L’ansia può provocare la gastrite?

Uno stato emotivo ansioso può provocare la gastrite in diversi modi. Lo fa, in primo luogo, aumentando la produzione di acido gastrico, che può irritare la mucosa dello stomaco e causare infiammazione. Stress e preoccupazioni possono anche interferire con la digestione e possono causare o peggiorare i sintomi della gastrite, causando un circolo vizioso autoalimentato.

Infine, gli stati ansiosi possono incentivare abitudini scorrette come l’abuso di cibo spazzatura, il fumo o il consumo di alcol: tutti fattori che aumentano il rischio di gastrite. In particolar modo il fumo peggiora il reflusso esofageo e, analogamente, può innescare un circolo vizioso nel caso in cui il reflusso esofageo sia uno dei sintomi dell’ansia.

Gastrite da ansia: sintomi

I principali sintomi della gastrite da ansia sono bruciori e dolori allo stomaco. Oltre a questi potrebbero verificarsi anche:

  • nausea e sensazione di sazietà;
  • gonfiore e dolore addominale;
  • cattiva digestione;
  • mal di testa e malessere generale;
  • perdita di appetito, vomito.

L’intensità e le modalità in cui i sintomi della gastrite da ansia si presentano cambiano da individuo a individuo. Ricordiamo, inoltre, che questi possono comparire in qualsiasi momento e tendono ad intensificarsi durante i periodi di stress o di preoccupazioni maggiori.

Proprio perché gastrite e ansia provocano sintomi simili, per individuare la loro esatta natura e origine, sono spesso necessarie diverse analisi.

Le cause della gastrite da ansia

I sintomi della gastrite da ansia possono essere causati da una combinazione di fattori fisici e psicologici. Tra i più importanti ricordiamo:

  • lo stress: ha un effetto negativo sul sistema digestivo, causando sintomi come dolore allo stomaco, nausea, difficoltà di digestione e acidità;
  • patologie gastroenteriche sottostanti come, ad esempio, il reflusso esofageo o la sindrome del colon irritabile (spesso espressione di ansia a livello intestinale): possono causare preoccupazione sulle condizioni di salute e quindi peggiorare lo stato ansioso e i sintomi della gastrite da ansia;
  • alcune condizioni psicologiche co-presenti, come la depressione: possono avere un impatto negativo sul sistema digestivo e peggiorare i sintomi della gastrite da ansia;

È importante notare che più condizioni possono essere alla base dei sintomi della gastrite da ansia. Ecco perché, per il trattamento, è necessaria una valutazione personale da parte di uno specialista.

Terapia

I sintomi della gastrite da ansia possono essere trattati in vari modi. In particolare:

  • antiacidi: è possibile lenire i disturbi allo stomaco attraverso dei farmaci specifici. Il trattamento consente di ridurre i sintomi ma non la causa;
  • farmaci ansiolitici: permettono il controllo della sintomatologia e la gestione dello stress e della condizione emotiva in generale. I farmaci ansiolitici possono aiutare ma vanno usati con moderazione e per un periodo limitato;
  • terapia: molto più efficace per curare la gastrite da ansia e i sintomi di questa è l’approccio terapeutico, come quello con la terapia cognitivo-comportamentale, e alcune tecniche di rilassamento come la meditazione o lo yoga;
  • tecniche di rilassamento: esercizi di respirazione profonda, meditazione, yoga e rilassamento progressivo muscolare;
  • esercizio fisico: utile per liberare le tensioni e ridurre lo stress;

Oltre a queste possono essere impiegati dei rimedi naturali, quali:

  • camomilla: che dovrebbe essere assunta 2 o 3 volte al giorno per favorirne l’effetto calmante. Altri rimedi erboristici calmanti naturali includono la valeriana, la lavanda e il tè alla passiflora;
  • CBD: diversi studi ne hanno confermato il potere ansiolitico;
  • dieta: alimenti consigliati per lenire la gastrite da ansia sono quelli facilmente digeribili come la carne magra bollita o alla griglia, pesce, verdure bollite e frutta sbucciata. Si consiglia di bere molta acqua, soprattutto quando i sintomi sono più acuti, e di privilegiare i condimenti naturali per insaporire i cibi.

Come capire se è gastrite nervosa?

Se provate i suddetti sintomi, ma non sapete se è gastrite da ansia o meno, chiedetevi se tali sintomi:

  • peggiorano durante periodi di stress o di preoccupazione;
  • migliorano nei periodi tranquilli e di relax;
  • si presentano insieme a condizioni come stress cronico, depressione o altri disturbi emotivi;
  • migliorano quando si assumono ansiolitici o antidepressivi o dopo aver fatto una terapia apposita.

Se avete risposto positivamente alla maggior parte di queste domande, allora probabilmente state sperimentando i sintomi della gastrite da ansia.

Autore:

Dott.ssa Vittoria Martelli
Laurea in Biotecnologie Mediche